GESU' ACCOSTATOSI, LA SOLLEVO' PRENDENDOLA PER MANO

Quale condiscendenza in Dio che ci cerca, e quale dignità nell'uomo così ricercato!... "Che cosa è mai quest'uomo, Signore, che tu tieni tanto in conto e a lui rivolgi la tua attenzione?" (Gb 7,17) Vorrei proprio sapere perché Dio ha voluto venire in persona da noi e perché non siamo piuttosto noi ad essere andati da lui. Poiché si tratta d'interesse nostro. Non è abitudine dei ricchi andare dai poveri, nemmeno quando hanno intenzione di fare loro del bene. Spettava a noi andare da Gesù.

Un doppio ostacolo però ce lo impediva: i nostri occhi erano accecati, mentre lui abita la luce inaccessibile; e noi giacevamo paralizzati sul nostro giaciglio, incapaci di giungere alla grandezza di Dio. Per questo motivo il nostro benevolissimo Salvatore e il medico delle nostre anime è disceso dal cielo e ha moderato per i nostri occhi malati lo splendore della sua gloria. Si è rivestito come di una lanterna, cioè di quel corpo luminoso e puro da ogni macchia, che egli ha assunto.

San Bernardo (1091-1153), monaco cistercense e dottore della Chiesa 
Discorso 1 sull'Avvento, 7-8

Joomla templates by a4joomla