ESSENDO STATO LUI STESSO PROVATO IN OGNI COSA A SOMIGLIANZA DI NOI, ESCLUSO IL PECCATO (EB 4, 15)

Esaudisci, Dio, la mia supplica; tendi l'orecchio alla mia preghiera... Dai confini della terra a te ho gridato, nell'angoscia del mio cuore" (Sal 60,2-3). Non si tratta dunque di un solo individuo (sebbene in Cristo, di cui siamo le membra (Ef 5,23), noi tutti abbiamo unità). Una persona singola, infatti, come potrebbe gridare dai confini della terra? ... È, pertanto, nell'angoscia quest'uomo che grida dai confini della terra; è nell'angoscia ma non è abbandonato. Poiché il Signore ha voluto darci in antecedenza un'idea della sorte che attende il suo corpo che siamo noi... Egli ci ha insegnato a riconoscerci in lui, quando volle essere tentato da satana. Leggevamo ora nel Vangelo che il Signore Gesù Cristo fu tentato dal diavolo nel deserto. Cristo fu certamente tentato dal diavolo, ma in Cristo eri tentato tu.

Tua infatti era la carne che Cristo aveva presa perché tu avessi da lui la salvezza. Egli aveva preso per sé la morte, che era tua, per donare a te la vita; da te aveva preso su di sé le umiliazioni perché tu avessi da lui la gloria. Così, prese da te e fece sua la tentazione, affinché per suo dono tu ne riportassi vittoria. Se in lui noi siamo tentati, in lui noi vinciamo il diavolo. Ti preoccupi perché Cristo sia stato tentato, e non consideri che egli ha vinto? In lui fosti tu ad essere tentato, in lui tu riporti vittoria. Riconoscilo! Avrebbe potuto tener lontano da sé il diavolo; ma, se non si fosse lasciato tentare, non ti avrebbe insegnato a vincere quando tu sei tentato. Non c'è, dunque, da stupirsi se, in mezzo alle tentazioni, il salmista grida dai confini della terra. Ma perché non è sconfitto? Sulla roccia mi hai innalzato... Ricordiamo il Vangelo: "Su questa pietra edificherò la mia Chiesa" (Mt 16,18). Grida dunque dai confini della terra colei che egli ha voluto fosse edificata sulla roccia. Ma, al fine di costruire la Chiesa sulla roccia, chi si è fatto roccia? Ascolta Paolo che dice: "E la roccia era Cristo" (1 Cor 10,4). In lui noi siamo edificati: ed è stato per noi che la roccia sulla quale siamo edificati venne per prima battuta dai venti, dal fiume, dalla pioggia ( Mt 7,25), cioè Cristo fu tentato dal diavolo. Ecco la solidità su cui volle poggiasse il tuo edificio. 

Sant'Agostino (354-430), vescovo d'Ippona (Africa del Nord) e dottore della Chiesa
Esposizioni sui salmi, Sal 60; CCL 39, 766

Joomla templates by a4joomla