I TAPPA: VENERDI' DOPO LE CENERI

1. NO ALL’ECONOMIA DELL’ESCLUSIONE!

Non consiste forse (il digiuno che voglio) nel dividere il pane con l’affamato, nell’introdurre in casa i miseri, senza tetto, nel vestire uno che vedi nudo? (Is 58,8)

La nuova era della conoscenza e dell’informazione ha condotto l’uomo a una condizione di subalternità, e spesso i processi finanziari che governano l’uomo sono sconosciuti all’uomo stesso. Non ci si accorge di avere la malattia che tende ad escludere molte persone, considerandole inutili avanzi, insignificanti scarti della società.

Il denaro e il potere creano una globalizzazione dell'indifferenza, che può intaccare anche le comunità cristiane, dove a volte gli interessi di pochi e la rincorsa ai beni economici o materiali finisce per escludere gli ultimi.

Cfr. EG 52-60

Ti sembra che siamo affetti dall'indifferenza e dall'esclusione?  
Siamo troppo presi dalle cose o da noi stessi per non accorgerci degli altri, specie i più poveri e più fragili?

Joomla templates by a4joomla