Settimana 09/2018 - Domenica 25 febbraio 2018 
        

La Goccia

II DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO B)

 

Mc 9,2-10
Questi è il Figlio mio, l’amato.

IL CRISTO, ANNUNCIATO DALLA LEGGE E I PROFETI, UNICO SALVATORE DEL GENERE UMANO

"E Pietro rispose a Gesù: Maestro, è bello per noi stare qui". Quando leggo le Scritture e comprendo spiritualmente qualche sublime insegnamento, anch'io non voglio discendere di là, non voglio scendere a realtà più umili: voglio fare una tenda nel mio cuore per Cristo, la Legge e i Profeti. Ma Gesù, che è venuto per salvare quanto era perduto, che non è venuto per salvare quelli che sono santi, ma quelli che si comportano male, sa che, se resta sulla montagna, se non ridiscende sulla terra, il genere umano non sarà salvato.

Leggi tutto: IL CRISTO, ANNUNCIATO DALLA LEGGE E I PROFETI, UNICO SALVATORE DEL GENERE UMANO

CAMMINO DI QUARESIMA

BREVI TRACCE PER LA CONDIVISIONE  ALLA LUCE DI “EVANGELII GAUDIUM” 
E DELLE CONCLUSIONI  DEL CONVEGNO DIOCESANO 2017  

UN RICHIAMO ALLE NOSTRE  COMUNITÀ CRISTIANE PER “RICONOSCERE” E “CURARE” LE MALATTIE SPIRITUALI

Proviamo a trovare modalità, tempi e spazi nell’arco della Quaresima, per fare una seria verifica sul nostro cammino e sulle nostre malattie spirituali, anche a partire dall’esperienza dell’Assemblea parrocchiale vissuta il 3 febbraio da tanti operatori pastorali.

Leggi tutto: CAMMINO DI QUARESIMA

III TAPPA: VENERDI II SETTIMANA

3. NO ALL’ACCIDIA EGOISTA !

 

Io vi dico: vi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che lo farà
fruttificare. (Mt 21,43)

È la malattia del ripiegamento interiore su se stessi che impedisce di
operare e che, attraverso la noia, l’indifferenza, l’indolenza, costringe gli
operatori pastorali a rimanere radicati in meschine sicurezze, incapaci di
smuovere le persone e le situazioni. Non c’è più entusiasmo, iniziativa,
perché si è perso il contatto con la gente e si fanno le cose perché si
devono fare. Chiamati a essere sale della terra e luce del mondo, i
cristiani diventano stanchi ripetitori di cose in cui non credono più. È “la
psicologia della tomba, che poco a poco trasforma i cristiani in mummie
da museo”.

Cfr. EG 81-83

Ti sembra che siamo affetti dall’accidia spirituale?
Andiamo avanti con inerzia, ripetendo stancamente sempre le stesse cose senza più
convinzione?

Joomla templates by a4joomla