San Romano Martire

Largo Antonio Beltramelli, 23 - Settore Roma Nord - Tel: 06.41732407 - www.sanromano.org

Settimana 52/2018 - Domenica 30 Dicembre 2018 
        

La Goccia

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

Lc 2,41-52
Gesù è ritrovato dai genitori nel tempio in mezzo ai maestri.

 

 

 

Quasi subito dopo la nascita di Gesù, la violenza gratuita che insidia la sua vita si abbatte anche su tante altre famiglie, provocando la morte dei Santi Innocenti, dei quali ieri abbiamo fatto memoria. Ricordando questa terribile prova vissuta dal Figlio di Dio e dai suoi coetanei, la Chiesa si sente invitata a pregare per tutte le famiglie minacciate dall’interno o dall’esterno. ... La Santa Famiglia di Nazaret è per noi una sfida permanente, che ci obbliga ad approfondire il mistero della “chiesa domestica” e di ogni famiglia umana.

Nove passi
per non fallire in amore

GENNAIO  2019

 

Primo incontro del NUOVO Corso il 22 GENNAIO 2018  per le coppie che intendono verificare la propria scelta di vita o che hanno già deciso di celebrare il sacramento del matrimonio. IL CORSO SI TIENE AL MARTEDI' SERA ALLE ORE 21.

Il corso prevede 8 incontri e un ritiro conclusivo di una giornata.

Le coppie che desiderano seguire il corso sono pregate
di COMPILARE IL FORM ON LINE ( https://tinyurl.com/y8dd36vt )  (info invia una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)


 

 

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE
FRANCESCO
PER LA CELEBRAZIONE DELLA
LII GIORNATA MONDIALE DELLA PACE

1° GENNAIO 2019

 

La buona politica è al servizio della pace

 1. “Pace a questa casa!”

Inviando in missione i suoi discepoli, Gesù dice loro: «In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi» (Lc 10,5-6).

Offrire la pace è al cuore della missione dei discepoli di Cristo. E questa offerta è rivolta a tutti coloro, uomini e donne, che sperano nella pace in mezzo ai drammi e alle violenze della storia umana.[1] La “casa” di cui parla Gesù è ogni famiglia, ogni comunità, ogni Paese, ogni continente, nella loro singolarità e nella loro storia; è prima di tutto ogni persona, senza distinzioni né discriminazioni. È anche la nostra “casa comune”: il pianeta in cui Dio ci ha posto ad abitare e del quale siamo chiamati a prenderci cura con sollecitudine.

Sia questo dunque anche il mio augurio all’inizio del nuovo anno: “Pace a questa casa!”.

Template by JoomlaShine