San Romano Martire

Largo Antonio Beltramelli, 23 - Settore Roma Nord - Tel: 06.41732407 - www.sanromano.org

Settimana 4/2019 - Domenica 27 Gennaio 2019
        

La Goccia

III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C) 

Lc 1,1-4; 4,14-21
Oggi si è compiuta questa Scrittura.

 

 

 

Dissétati prima all'Antico Testamento, per poter bere quindi dal Nuovo. Se non berrai al primo, non potrai bere al secondo. Bevi al primo per alleviare la tua sete, bevi al secondo per dissetarti completamente... Bevi l'uno e l'altro calice, quello dell'Antico e quello del Nuovo Testamento, perché in ambedue bevi Cristo. Bevi Cristo che è la vite (Gv 15,1), bevi Cristo che è la pietra da cui scaturì l'acqua (1 Cor 10,3). Bevi Cristo che è la fonte della vita (Sal 36,10); bevi Cristo perché egli è “il fiume che allieta la città di Dio" (Sal 46,5); egli è la pace e “dal suo seno sgorgheranno fiumi di acqua viva” (Gv 7,38). Bevi Cristo per dissetarti col sangue da cui sei stato redento; bevi Cristo, bevi la sua parola: sua parola è l'Antico e il Nuovo Testamento. Si beve la sacra Scrittura, anzi la si mangia, allora fluisce nell'anima e le dà vigore la linfa del Verbo eterno: “Non di solo pane vivrà l'uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio” (Dt 8,3; Mt 4,4). Bevi questa parola, ma bevila nell'ordine in cui essa procede: prima nell'Antico Testamento, poi nel Nuovo. Egli dice infatti, quasi con premura: “Popolo che cammini nelle tenebre, vedi questa grande luce; su di te che abiti in terra tenebrosa, una luce rifulge” (Is 9,2 LXX). Bevi subito dunque, perché su di te splenda una gran luce: non la luce comune, quella del giorno, del sole o della luna, ma la luce che dissipa l'ombra della morte.

Sant'Ambrogio (ca 340-397), vescovo di Milano e dottore della Chiesa
Commento sui salmi, 1, 33; CSEL 64, 28-30

Adorazione Eucaristica
Animata dai gruppi giovanili
Giovedì 31 gennaio 2019
Ore 21.00 Parrocchia San Romano M.
Dalla Carità di Cristo contemplata e adorata
la nostra vita … si fa DONO!

Da Febbraio a Luglio
Carissimi parrocchiani, riprendiamo insieme la pratica dei primi 5 sabati del mese.
Sr. Lucia di Fatima nelle sue memorie racconta: "Il 10 dicembre 1925 mi apparve in
camera la Vergine Santissima. La Madonna reggeva un Cuore circondato di spine:
“Guarda, figlia mia, il mio Cuore circondato di spine che gli uomini ingrati infliggono
continuamente con bestemmie e ingratitudini.

Template by JoomlaShine